news

L’Under 19 A1 fa il capolavoro: vittoria a Campitello !!

Una partita fantastica. Un Under 19 da urlo espugna per 1-0 il comunale di Campitello in uno scontro di altissima classifica e compie un passo importante verso la vittoria finale. La squadra di Acciarresi ha interpretato la gara in maniera ineccepibile: lo spirito è stato quello giusto, in un contesto che è stato di grande battaglia. Il Foligno, però, alla fine ha meritato ampiamente il risultato. Un primo tempo di grande sostanza, con i Falchetti che nella parte finale della frazione pressano e mettono in difficoltà i locali, senza però riuscire ad incidere come potrebbero. Si va al riposo sullo 0-0 dopo 45’ equilibrati, tirati, molto intensi. Nella ripresa matura il colpaccio. In avvio di frazione il Campitello rimane in dieci per l’espulsione di Candelori. Qui i bianco-azzurri ci credono all’impresa e cominciano a macinare gioco ed occasioni. La palla, però, non vuole saperne di entrare: la difesa ternana riesce a spazzare sulla linea. Foligno però padrone del campo e alla fine la pressione trae i suoi frutti: dalla destra Ramilli mette in mezzo e Giannò di piatto in area piccola non perdona. Nel finale il Campitello ci prova (Meniconi salva su Domiziani e qualche protesta per un rigore), ma non arrivano grossissimi rischi. Anzi, Mocci sfiora il 2-0, ma la palla sbatte sull’incrocio dei pali. Sabato al “Blasone” la possibilità di chiudere i giochi contro la Narnese…

26a giornata
CAMPITELLO – FOLIGNO 0-1
CAMPITELLO: Guriuc, Cardinelli, Pressi, Landi (Le. Sensini), Lo. Sensini, Testarella, Lora Almonte, Ciani (Qosaj), Domiziani, Candelori, Babucci (Grechi). A disp.; Guri, Bianconi, Corrado, Testa. All.: Scatolini.
FOLIGNO: Meniconi, Ramilli, Rossi (Mocci), Fiki, Cirelli, Materazzi, Piccotti (Salvatori), Toma (Impedovo), Fedeli (Kulli), Giannò (Fioretti), Poli. A disp.: Manni, Coccia, Betti, Zapponi. All.: Acciarresi.
ARBITRO: Chafiqi di Terni.
MARCATORI: Giannò (F). Note: espulso Candelori (C).

Tecnici del Foligno Calcio e della Fulginium a Vinovo per aggiornamento tecnico

Una due giorni di formazione per tecnici del Foligno Calcio e della Fulginium. Tra martedì e mercoledì infatti, Cristiano Silveri (responsabile Under 17 A1) e Lorenzo Cavadenti Gasperetti (collaboratore di Silveri e istruttore Pulcini) hanno partecipato all’incontro di aggiornamento tecnico organizzato a Vinovo da Juventus F.C. per gli allenatori delle Scuole Calcio affiliate in tutta Italia. Presenti anche per la Fulginium A.S.D. Paolo Cotroneo, Responsabile Settore Giovanile, e l’istruttore Francesco Pietrolati, dei Pulcini. L’evento ha visto l’alternanza di meeting tecnici e lavoro sul campo, con la visione degli allenamenti dell’Attività di Base e del Settore Giovanile bianco-nero. La due giorni si è conclusa in Sala Conferenze con un momento di confronto tra tutti i partecipanti, il che ha contribuito a rendere ancora più ricca e formativa questa esperienza.

Positiva esperienza per Andrea Battistelli in Rappresentativa LND Under 15

Un’esperienza particolare e molto positiva per il classe 2004 del Foligno Calcio Andrea Battistelli, che in questo inizio di settimana è stato impegnato con il raduno della Rappresentativa LND Under 15 allenata da Andrea Albanese. Tre giorni di allenamenti che si sono svolti a Coccaglio (BS) e che hanno visto il giovane difensore dei Giovanissimi bianco-azzurri in prima linea, in particolare nell’amichevole giocata contro i pari età del Brescia, in cui Battistelli ha giocato da titolare al centro della difesa. Una prestazione positiva e un’esperienza che, si spera, possa avere un seguito.

Una partita nata male… al “Blasone” vince la Bagnolese per 3-0

Una vera e propria giornataccia per il Foligno. Nell’andata dei quarti di finale della Fase Nazionale della Coppa di Eccellenza arriva una pesante sconfitta interna (0-3) che mette seriamente in discussione il proseguo nella competizione. Ritorno tra sette giorni a Bagnolo in Piano (RE). I Falchi hanno avuto un avvio shock, con la Bagnolese che in 10’ si è portata sul 2-0. Poi tanta generosità, ma poco altro rispetto al giro palla. Gli emiliani non hanno concesso praticamente nulla, offrendo una prestazione difensiva da manuale del calcio, ed hanno approfittato di ogni minima distrazione altrui per tentare di affondare il colpo. Di sicuro però ai bianco-azzurri non si può rimproverare nulla dal punto di vista del cuore e dell’impegno.
LA SFIDA – Poco più di due minuti e il Foligno si ritrova sotto. La Bagnolese va infatti in vantaggio in maniera abbastanza rocambolesca: Zampino dal limite prova a innescare Formato, pallone su cui controlla agevolmente Zanchi che va a rinviare, ma la sfera sbatte sulla schiena di un compagno e il rimpallo favorisce Zampino, che dalla destra fa partire un cross teso che Roani non riesce a bloccare in presa bassa, così Formato ringrazia e insacca (0-1). Il gol per i Falchi pesa come un macigno: i bianco-azzurri commettono vari errori in appoggio e impostazione e al 10’ incassano anche il raddoppio: cross dalla corsia mancina di Covili che filtra in area, Faye non aggancia, Formato invece sì e al centro si fa trovare pronto. I ragazzi di Armillei provano ad abbozzare una reazione e cercando di passare per una manovra palla a terra, visto anche il vento. La Bagnolese però è molto ben disposta dal punto di vista tattico e al limite dell’area c’è parecchia densità. I sussulti bianco-azzurri non sono di quelli che fanno veramente paura: al 23’ un cross di Pettinelli dal fondo dalla sinistra che Gjinaj devia male sul primo palo; poi tenta la sorte anche Petterini da fuori (28’), ma la sfera termina alta; quindi al 29’ un cross di Petterini trova dalla parte opposta Ventanni, la cui deviazione al volo viene abbrancata da Auregli prima che Francioni possa correggere sotto porta; infine Gjinaj fa partire un destro a giro impreciso dai 18 metri (38’). Il leit-motiv della sfida vede il Foligno giocare nella metà campo emiliana, con tanto giro palla ma senza sbocchi di rilievo; la squadra di Gallicchio, corta e compatta, rischia davvero poco (alzando una vera e propria muraglia a protezione della porta) e aspetta il momento per ripartire. Succede infatti al 40’ che gli emiliani vanno vicini al terzo gol, ma Roani sfodera un grande doppio intervento ancora sullo scatenato Formato. Si va al riposo sullo 0-2.
La ripresa sembra procedere sugli stessi binari dei primi 45’. Il Foligno fa la partita, ma la Bagnolese è ineccepibile dietro e quando può si rende pericolosa: al 9’ Roani deve intervenire per salvare da un corner di Vernia diretto in porta; lo stesso Vernia al 12’ incoccia il palo sempre direttamente da angolo. Per i bianco-azzurri una grande chance invece ce l’ha Gorini che, sugli sviluppi di un traversone di Pinsaglia ribattuto male della difesa ospite, ha all’altezza del dischetto la palla dell’1-2, ma viene murato (10’). Falchi volenterosi, ma verticalizzare contro questa Bagnolese è quasi impossibile. In più gli ospiti davanti sono insidiosissimi e al 20’ ecco anche lo 0-3, realizzato in ripartenza con Zampino che riceve la sfera in area con la difesa sbilanciata e in diagonale non perdona. Già la situazione per il Foligno non è delle migliori, poi al 22’ Zanchi incappa nella seconda ammonizione e finisce anzitempo negli spogliatoi. La squadra di Armillei prova a non mollare (Pinsaglia trovato in area da Ventanni al 33’ chiama Auregli alla respinta), ma questa Bagnolese è un osso durissimo e non concede nemmeno il gol della bandiera, perché Auregli esce alla grande sull’inserimento di Peluso (39’) ispirato da Gjinaj e sventa. Anzi, serve un tuffo di Roani (44’) per evitare il 4-0 su tiro dalla distanza di Lionetti. Nel recupero altro miracolo di Auregli su colpo di testa di Gjinaj (48’) su cross di Baldoni, ma l’attaccante folignate protesta sostenendo che la palla fosse entrata. Insomma, una giornata da dimenticare in fretta per i bianco-azzurri, che domenica saranno chiamati al riscatto contro l’Orvietana, soprattutto per mettere la parola “fine” al discorso campionato.

Queste le dichiarazioni del tecnico Antonio Armillei al termine del match: «Una partita nata male. Siamo andati subito sotto e addirittura 2-0. Ci abbiamo provato, ma il vento ci ha impedito di fare le nostre classiche giocate. Ce la dobbiamo prendere esclusivamente con noi stessi. L’approccio poteva e doveva essere diverso. Non siamo riusciti a segnare il primo tempo, poi dovevamo cercare almeno di non prendere il terzo. Pazienza, guardiamo avanti. Pensiamo all’Orvietana, visto che c’è un campionato da chiudere. A Bagnolo al ritorno proveremo a ribaltare il risultato. Nel calcio nulla è mai detto».

FOLIGNO – BAGNOLESE 0-3
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia (34’ st Tempesta), Zanchi, Ciccioli (1’ st Pagliarini), Petterini; Pettinelli (26’ st Salvucci), Gorini, Giabbecucci (13’ st Peluso); Ventanni; Gjinaj, Francioni (26’ st Baldoni).
A disp.: Meniconi, Materazzi, Ramilli, Giannò. All.: Armillei.
BAGNOLESE (4-3-1-2): Auregli; Capiluppi, Oliomarini, Farina, Lionetti; Vernia (45’ st Hardy Nana), Covili (43’ st Beqiraj), Faye Amadou; Zampino (37’ st Signoriello); Marani (47’ st Martino), Formato (26’ st Silipo).
A disp.: Cottafavi, Raed Emam Shaban, Shashaviashvili, Aracri. All.: Gallicchio.
ARBITRO: Torreggiani di Civitavecchia (assistenti: Robustelli di Albano Laziale – Iocca di Isernia; quarto uomo: Di Mario di Ciampino).
MARCATORI: 3’ e 10’ pt Formato, 20’ st Zampino (B)
NOTE: spettatori 200 circa. Espulso al 22’ st Zanchi (F) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Faye Amadou, Formato (B), Gjinaj (F). Angoli: 3-8. Recupero: 1’ pt e 4’ st.

Giudice Sportivo del 20/03

Questi i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo verso i giocatori del Foligno Calcio riportati nel Comunicato Ufficiale n. 126 del 20 marzo 2019 del Comitato Regionale Umbria.

CAMPIONATO ECCELLENZA REGIONALE

AMMONIZIONE (VI INFR): PELUSO MAURIZIO

CAMPIONATO UNDER 19 REGIONALE A1 

AMMONIZIONE (II INFR): KULLI DARIO

CAMPIONATO UNDER 17 REGIONALE A1 

AMMONIZIONE (VI INFR): MOCCI MICHELE

CAMPIONATO UNDER 15 REGIONALE A1 

AMMONIZIONE (III INFR): ISAKI JASMIN

AMMONIZIONE (I INFR): CANCELLI MANUEL

Foligno-Castel del Piano: Pettinelli il “Miglior Falchetto”

È il centrocampista Edoardo Pettinelli il vincitore dell’ultima tappa del “Trofeo Miglior Falchetto” stagione 2018-2019, organizzato in questa stagione dalle associazioni “Centro del Mondo” e “Veterani dello Sport”, in collaborazione con l’Unione Stampa Sportiva Italiana dell’Umbria.  Pettinelli è stato giudicato il “Miglior Falchetto” della gara disputata dal Foligno Calcio contro il Castel Del Piano, valida per l’ultimo turno di campionato. Al secondo posto della tappa l’attaccante Maurizio Peluso che sale in graduatoria. Attualmente la classifica  vede  una lotta serrata  al vertice fra Pettinelli e Peluso. Nel dettaglio la graduatoria vede al 1° posto Pettinelli con 27 punti; al 2° posto Peluso con 22 punti; 3° posto Francioni con 15 punti; 4° posto Ventanni con 10 punti; 5° posto Gjinaj con 7 punti; 6° posto Zanchi con 6; 7°  Roani con 5 punti; 8° posto Gorini, Pinsaglia, Fondi con 4 punti; 10° posto per Ciccioli, Giabbecucci e Salvucci, tutti con un punto.

Coppa Italia Eccellenza Fase Nazionale: mercoledì Foligno-Bagnolese

 

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica che mercoledì 20 marzo, alle ore 15.00, allo stadio “Enzo Blasone” di Foligno si disputerà la gara Foligno-Bagnolese, valida come andata dei quarti di finale della Fase Nazionale della Coppa Italia di Eccellenza.

Per la gara in oggetto il settore destinato ai tifosi locali sarà (salvo maltempo) la Gradinata: per l’occasione, essendo gara di Coppa, non saranno validi gli abbonamenti sottoscritti per le gare di campionato. Pertanto per assistere all’incontro si dovrà acquistare il biglietto al costo unico di € 10,00 (gratis Under 16).

Per le richieste di accredito stampa, infine, dovranno essere inoltrate entro le ore 18.00 di martedì 19 marzo all’indirizzo mail stampa@folignocalcio.net

Foligno – Bagnolese
ARBITRO: Silvio Torreggiani di Civitavecchia; assistenti: Fabio Robustelli di Albano Laziale, Nicola Iocca di Isernia

 

Peluso ispira, Pettinelli colpisce: Castel del Piano ko (1-0) e la capolista continua a volare

Con qualche fatica, ma il Foligno si avvicina ulteriormente alla Serie D. Contro il Castel del Piano nell’anticipo della 25a giornata i Falchi di Armillei hanno da sudare contro un avversario organizzato, ma alla fine decide un guizzo all’ 83’ di Edoardo Pettinelli servito da una grande giocata di Peluso. Un Foligno che ha voluto fortemente la vittoria e che ora può concentrarsi sulla sfida di mercoledì in coppa con la Bagnolese, valida per l’andata dei quarti (ore 15, stadio “Blasone”). In attesa che il Lama giochi domani a Spoleto, il vantaggio dei bianco-azzurri sulla seconda ora è di 11 punti.
LA SFIDA – Il Foligno studia la situazione nei primi 10’, facendo girare palla per allargare le maglie perugine, poi prova ad alzare i ritmi. Il primo squillo è di Ventanni al 13’, ma il sinistro non crea problemi a Cocchini; al 16’ invece è Zanchi a staccare in area su angolo di Ventanni e ad insaccare, ma Geraldi di Perugia annulla per fallo del difensore; infine al 19’ Gorini lancia per Gjinaj in profondità, movimento a rientrare e servizio per Francioni che la piazza, ma Cocchini si salva. Finita la sfuriata, il Castel del Piano ricomincia a reggere abbastanza bene l’iniziativa di casa, che comunque è sempre presente. Al 30’, infatti, Francioni vince un rimpallo al limite e di sinistro fa venire i brividi, ma la palla esce a lato, non di molto. Ghiottissima poi la palla al 36’ offerta da Pagliarini a centro area per Ventanni, che però sbaglia completamente la conclusione e la possibilità sfuma. Primo tempo insomma senza grossissimi sbocchi per la banda di Armillei; il Castel del Piano, aggressivo e determinato, disputa una discreta prima frazione, seppur non molto continua dal punto di vista della spinta offensiva, nonostante la buona vena di Thomas Salvucci e il movimento di Menichini. Si va al riposo sullo 0-0. Anche la ripresa non è facile per gli uomini di Armillei, sempre messi a dura prova dal pressing ospite. Al 10’ però i Falchi vanno vicini al gol: traversone di Pagliarini che scavalca Cocchini, ma Ventanni sul secondo palo è leggermente controtempo e non riesce a insaccare. Trovare spazi contro questo Castel del Piano non è facile: Armillei al 20’ getta nella mischia anche Peluso, non al meglio. Foligno che ci prova con tutte le forze: al 26’ Pinsaglia sventaglia in area per il solito Ventanni, ma il tiro al volo è respinto in angolo dalla difesa; al 32’ invece da cross di Peluso, Ventanni ispira al limite Gorini, ma senza esito. Ci prova anche Peluso di controbalzo al 35’ su un pallone proveniente dalla destra, ma Cocchini sfodera una presa plastica. Poi al 37’ ecco che viene giù il “Blasone”: Peluso ispira con un pallone delicato Pettinelli che si fa largo nella difesa ospite e infila in rete con la palla che sbatte prima sul palo e poi entra. A questo punto i Falchi mantengono il sangue freddo e cercano di non fare errori per non pregiudicare il prezioso vantaggio. Unico rischio un’azione solitaria di Federici al 94’ che però termina abbondantemente alta. Finisce 1-0 e il campionato si tinge ancora un po’ più di bianco-azzurro.

Queste le dichiarazioni di Angelo Cioccolini, collaboratore tecnico dell’allenatore del Foligno Antonio Armillei, al termine del match: «È stata una partita sofferta, ma la vittoria è fondamentale. Sapevamo che non sarebbe stato semplice. Servivano i tre punti almeno per mantenere il margine sul Lama. Non siamo stati brillantissimi? Nella parte finale della stagione conta vincere. Comunque vorrei sottolineare che non abbiamo mai rischiato, i nostri avversari non hanno mai tirato in porta. Adesso concentriamoci sulla Coppa, altro obiettivo a cui teniamo molto».

FOLIGNO – CASTEL DEL PIANO 1-0
FOLIGNO (4-3-1-2): Roani; Pinsaglia, Zanchi, Petterini, Pagliarini (20’ st Giabbecucci); Pettinelli, Gorini, Fondi; Ventanni (45’ st A. Salvucci); Gjinaj (20’ st Peluso), Francioni.
A disp.: Meniconi, Baldoni, Materazzi, Poli, Ramilli, Tempesta. All.: Armillei.
CASTEL DEL PIANO (4-3-1-2): Cocchini; Barluzzi, Scappini, Paparelli, Marri; Paradisi (27’ st Mezzasoma), Merkous (40’ st Sisti), Ortiz de Oliveira; T. Salvucci (42’ st Timbri); Menichini, Federici.
A disp.: Pezzanera, Moscatelli, Gragnani, Musaj, Mangiabene, Talarico. All.: Abenante.
ARBITRO: Gerardi di Perugia (assistenti: Isidori di Perugia – Fiordi di Gubbio).
MARCATORI: 37’ st Pettinelli (F).
NOTE: spettatori 300 circa. Ammoniti: Peluso (F). Angoli: 5-0. Recupero: 0’ pt e 5’ st. Osservato prima dell’inizio della gara un minuto di raccoglimento in memoria di Nikola Duka, arbitro della sezione di Foligno scomparso in un incidente stradale.

Preziosissima vittoria dell’Under 17 A1, sconfitta l’Under 15

Importantissima e grandissima vittoria dell’Under 17 A1 che nel big match del “Paolini” contro il Sansepolcro si impone per 2-1. Un successo fondamentale contro una diretta concorrente alla vittoria finale del campionato. I ragazzi di Silveri passano in apertura, con un colpo di testa di Trentini da corner. Il primo tempo dei Falchetti è molto bello, con il Sansepolcro che risponde colpo su colpo. Una bella partita, insomma, con il Foligno che ha altre due ottime occasioni: prima con Mocci, poi con Qerimi che salta anche il portiere ma trova un salvataggio sulla linea da parte di un difensore. Una buona chance anche per i biturgensi, ma Mariucci, partito in velocità e presentatosi a tu per tu con Rosati, si fa ipnotizzare dal portiere. Nella ripresa arriva il pareggio del Sansepolcro: Petruzzi su punizione (deviata) fa 1-1. Il Foligno però non si scompone e ritorna in vantaggio: bella azione Fiki-Mocci che fa arrivare palla sulla sinistra a Piancatelli, lucido a non scagliare un bellissimo tiro che si insacca all’incrocio. Poco dopo un’altra bella azione di Fiki, messo giù dal portiere in uscita, ma l’arbitro lascia proseguire. Termina 2-1, con i Falchetti che lasciano indietro di 3 punti proprio i bianco-neri e rimangono a -1 dalla capolista Orvietana.

21a giornata
FOLIGNO – SANSEPOLCRO 2-1
FOLIGNO: Rosati, Sarro, Carocci, Fuso, Checchi, Trentini, Qerimi, Ortolani (Fiki), Mocci, Piancatelli (Paffarini), Ballerini (Carducci). A disp.: Pallotta, Paglialunga, Elad, Chiucchiù, Falasconi, Camilli. All.: Silveri.
VIVIALTOTEVERESANSEPOLCRO: Bernacchi, Longobardi (Bartolomei), Esca, Romoli, Cestelli, Del Siena, Brizzi, Staiano, Giorni (Pascolini), Petruzzi, Mariucci. A disp.: Conti, Milanesi, Giovagnini, Bustafa. All.: Brizzi.
ARBITRO: Broccatelli di Foligno.
MARCATORI: Trentini (F), Petruzzi (S), Piancatelli (F).

Sconfitta sul campo della Don Bosco per i Falchetti dell’Under 15 A1. Turn-over a causa di assenze e squalifiche, ma i ragazzi di Fortunati regalano un buon primo tempo, dopo 10’ di studio. Arrivano delle buone palle gol: Bevilacqua manca di poco lo specchio; poi Giabbecucci con un tiro da fuori (deviato), coglie il palo; dall’angolo successivo sul secondo palo insacca Manuel Cancelli. Avvio di ripresa shock per il Foligno. In 10’ la Don Bosco va a segno tre volte: colpisce Nsyme, poi su rigore molto dubbio Fiore, quindi una punizione imparabile di Dolcini. Situazione ribaltata, con i Falchetti che provano a riportarsi in corsa con volontà (tre belle parate del portiere locale), ma trovano la rete solo a tempo scaduto con Bunjaku in diagonale.

21a giornata
DON BOSCO – FOLIGNO 3-2
DON BOSCO: Moschini, Cecchetti, Tarolli, Boffa, Dionigi, Coletti, Scarlino, Fiore, Rovito, Dolcini, Nsyme. A disp.: Pedone, Mastrodicasa, Fangianti, Angilella, Sorella, Branda, Demarchis, Sessa, Silvera. All.: Schippa.
FOLIGNO: Zanfir, Menghini, Bianchi, Mingaroni, Miecchi, Bunjaku, Casciola, Giabbecucci, Bevilacqua, Jasarovski, M. Cancelli. A disp.: Paccapelo, Isaki, Sabatini, Varuolo, Lucentini, S. Cancelli. All.: Fortunati.
ARBITRO: Baffa di Perugia.
MARCATORI: M. Cancelli (F), Nsyme, Fiore, Dolcini (DB), Bunjaku (F).

Under 19 A1, altro passo compiuto: 3-1 al Petrignano

Un altro passo è stato fatto. L’Under 19 A1 supera per 3-1 il Petrignano nell’anticipo della 25ima giornata di campionato ed ora aspetta la risposta della Narnese. I Falchetti non sbagliano in una tappa fondamentale del campionato ed ora si giocheranno molto negli scontri diretti a Campitello e in casa con la Narnese.
LA SFIDA – Partita non semplice quella con il Petrignano, ma il Foligno riesce a sbloccarla quasi subito. Toma si guadagna un calcio di punizione da posizione centrale, ma distante. Dai 25-30 metri va a battere lo stesso Toma, il cui destro è micidiale e non lascia scampo al portiere avversario (1-0 al 14’). Una vera prodezza balistica. Sul largo campo del “Blasone” i Falchetti sembrano trovarsi a loro agio rispetto al Petrignano e manovrano bene, con semplicità. Al 21’ bello scambio tra Toma e Rossi e rasoterra di quest’ultimo da fuori area, ma la palla sfila a lato. La squadra di Acciarresi gestisce bene la situazione, rischiando solo su propri errori in disimpegno, e prova sempre a pungere: ancora Toma da fuori (36’), ma il tiro è alto; poi al 38’ Piccotti fa partire un destro a giro sempre dalla distanza, ma non c’è problema per Brufani. Primo tempo che si conclude con il Foligno avanti. Anche la ripresa appare scorrere su binari abbastanza tranquilli, ma una distrazione difensiva al 16’ su un calcio piazzato dalla destra permette al Petrignano di arrivare a sorpresa all’ 1-1 con il tocco in area di Grigoras. Tutto da rifare, quindi. Non bisogna comunque aspettare molto. Al 27’, infatti, i Falchetti tornano in vantaggio: allungo di Piccotti che dal fondo (gli ospiti protesteranno molto, sostenendo che la palla fosse uscita) pennella un cross che Giannò di testa insacca per il 2-1. Nemmeno il tempo per il Petrignano di assorbire il colpo che arriva il 3-1: errato disimpegno della difesa assisana, Fedeli conquista la sfera e si presenta solo davanti a Brufani, battendolo ancora. Ora sotto con gli scontri diretti.

25a giornata
FOLIGNO – PETRIGNANO 3-1
FOLIGNO: Meniconi, Cirelli, Impedovo (32’ st Fioretti), Fiki, Coccia (29’ st Kulli), Materazzi, Piccotti, Toma (39’ st Paffarini), Fedeli (42’ st Zapponi), Giannò (46’ st Betti), Rossi. A disp.: Zeni, Azzarelli, Aisa, Qerimi. All.: Acciarresi.
PETRIGNANO: Brufani, Giambarioli (12’ st Xholi), Polzoni (25’ st Ekhator), Grigoras, Famiani, Prenga, Vlas, Zichella, Kuci, Miccichè (16’ st Tantami), Lavoratori (22’ st Grasselli). A disp.: Rosignoli, Vucaj, Tosku. All.: Reali.
ARBITRO: Roani di Foligno.
MARCATORI: 14’ pt Toma (F), 16’ st Grigoras (P), 27’ st Giannò (F), 29’ st Fedeli (F).