Cascia 0 6 Foligno
19 novembre
Cascia - stadio "Santa Rita"

Non riserva sorprese il testa-coda dell’undicesima del campionato di Promozione: il Foligno capolista, come contro il San Venanzo la settimana scorsa, segna sei reti in casa del Cascia fanalino di coda e continua a viaggiare a vele spiegate a punteggio pieno. Gara archiviata in pratica dopo 18′, con i Falchi già avanti 2-0. La squadra locale ha fatto quello che ha potuto, ma il divario è sembrato evidente.
LA SFIDA – Come detto, la squadra di Armillei al 18′ è già avanti di due gol. Il primo arriva al 12′ su un angolo battuto veloce da Agostini; appoggio per Braccalenti e cross a centro area, dove Cavitolo sul primo palo gioca d’anticipo e gonfia la rete (0-1). Bellissimo il raddoppio: Cascinelli riceve un pallone in verticale e smista di prima verso il vertice destro dell’area, dove Braccalenti colpisce bene di controbalzo e scavalca l’incolpevole Proietti. I Falchi gestiscono bene le sporadiche iniziative avversarie, dove Roani comunque si fa trovare attento. I rischi sono ridotti al lumicino e in chiusura di frazione ecco lo 0-3: Gjinaj riceve la sfera, in girata si libera di Lombardi e con un diagonale segna il suo gol stagionale numero 14. Nella ripresa in pratica succede poco o nulla. Foligno che tiene il comando delle operazioni e il possesso del pallone. Per il Cascia non c’è modo di proporsi avanti e, anzi, a cavallo della mezz’ora (quando i locali si ritrovano temporaneamente in inferiorità numerica per un infortunio) incassa altre due reti: al 30′ Toma dal limite di precisione insacca dal limite sugli sviluppi di un corner; pochi secondi dopo altra avvolgente e rapida manovra con verticalizzazione in area per Toma che appoggia comodamente al centro per lo 0-5 di Braccalenti. Proprio l’ex Sansepolcro al 90′ sottomisura si ritrova la palla tra i piedi da azione d’angolo e piazza lo 0-6 e il suo 11esimo gol in campionato.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei: «La partita è finita dopo il primo tempo. Bravi i ragazzi perché non hanno sottovalutato l’avversario. Giocare con l’ultima in classifica inconsciamente può comportare un po’ di rilassatezza, ma non è successo. L’esperimento di Petterini regista davanti alla difesa? Può tornarci utile nel corso della stagione».

CASCIA – FOLIGNO 0-6
CASCIA: Proietti, Cucci (32′ st Moretti), Eresia, Lombardi, Aversali, Rosati, Argenti (20′ st Ioni), Hassan (13′ st Medici), Coccia (13′ st Protasi), Doua Bi, Mercuri (35′ pt Benedetti).
A disp.: Alesse, Carosi.
All.: Mollaioli.
FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini (25′ st Montanari), Salvucci (11′ st Acciarresi), Petterini, Baldoni, Gjinaj, Agostini (32′ st Riommi), Braccalenti, Cavitolo (36′ st Giabbecucci), Cascianelli (11′ st Toma).
A disp.: Stoppini, Bucciarelli.
All.: Armillei.
ARBITRO: Serica di Terni (Bacci di Foligno – Baroni di Foligno).
MARCATORI: 12′ pt Cavitolo, 18′ pt, 31′ e 45′ st Braccalenti, 45′ pt Gjinaj, 30′ st Toma (F).
NOTE: spettatori 200 circa. Ammoniti: nessuno. Angoli: 1-7. Recupero: 0′ pt e 0′ st

 

Comments

comments