Under 19 A1 – Altro passo in avanti del Foligno: 1-0 alla Pontevecchio

Un altro passo è stato fatto. Manca l’ultimo, quello decisivo. L’Under 19 A1 di Simone Acciarresi vince anche la seconda finale e si appresta a giocarsi tutto il prossimo 27 aprile in casa del San Sisto. Con la vittoria (o comunque in caso di mancato successo della Narnese a Campitello) sarà titolo regionale. Contro la Pontevecchio, in piena corsa salvezza, nella gara odierna, una buona prestazione da parte dei Falchetti, che hanno disputato una partita molto intelligente, anche se forse non sono stati cattivi al momento giusto. I rosso-verdi se la sono giocata con agonismo e voglia, soprattutto nel primo tempo, in cui sono stati anche sfortunati sul gol subìto e su un clamoroso palo al 45’. Vince però il Foligno, totalmente padrone del proprio destino a una gara dalla fine.
LA SFIDA – Partita equilibrata e molto combattuta, con il Foligno che concede forse troppo campo agli avversari, ma senza grosse occasioni da ambo le parti. Almeno fino al 28’: grande palla di Toma in verticale per Piccotti, che si fa ipnotizzare dal portiere Bagnetti che respinge il tiro; Pagliarini prova il tap in ma la difesa devìa in angolo. Sugli sviluppi del corner Piccotti cambia gioco per Giannò, che mette al centro un pallone basso e teso, che Binaglia cerca di spazzare, ma il suo rinvio sbagliato fa impennare la sfera rendendola ingannevole per Bagnetti, che l’afferra e lascia cadere, ma dentro la propria porta. Falchetti che quindi si portano in vantaggio. Poco dopo i bianco-azzurri sfiorano anche il raddoppio: Materazzi difende palla in area avversaria spalle alla porta e serve l’accorrente Pagliarini che tenta il diagonale, che però sfila sul fondo; al 39’ invece Giannò conclude dal limite, costringendo al tuffo Bagnetti. La Pontevecchio però, giustifica il proprio buon primo tempo con due ottime occasioni per pareggiare nel finale. Al 40’, su un rinvio corto da corner, Afferi in mischia in area indirizza la sua girata improvvisa, ma Meniconi tira fuori dal cilindro un vero e proprio miracolo, avendo visto sbucare la palla proprio all’ultimo. Poi, proprio all’ultimo istante della prima frazione, ancora offensiva della Pontevecchio con Passeri (sceso dalla prima squadra) che trova lo spazio per il destro a giro, che colpisce in pieno il palo interno, con la sfera che balla sulla linea e non entra. Scampato il pericolo, il Foligno nella ripresa (a favore di vento) entra in campo con un ottimo piglio. Di fatto si gioca nella metà campo ponteggiana, ma i ragazzi di Acciarresi hanno peccato di cinismo. Nessun rischio corso, comunque, mentre le occasioni sono fioccate: al 3’ break di Pagliarini che anticipa un avversario e crossa per Giannò che si gira e tira, ma Bagnetti ci mette le dita e alza sopra la traversa; al 12’ ancora Pagliarini allarga per Toma che scaglia un insidioso tiro-cross che il portiere ospite manda in angolo; al 14’ Poli dal limite colpisce una clamorosa traversa su punizione, con Materazzi che sulla ribattuta di testa coglie ancora il legno, quindi l’azione è fermata per fuorigioco; ancora Giannò poi (18’) viene innescato da Ramilli, ma una leggera deviazione della difesa fa finire la palla in corner. La Pontevecchio è generosa, ma il Foligno ha troppa voglia di vincere e non concede niente. Anzi, nel finale ha altre ottime palle-gol (tre con Kulli, di cui una clamorosa sotto porta e una con Ramilli in sganciamento offensivo), ma finisce 1-0. E basta e avanza.

29a giornata
FOLIGNO – PONTEVECCHIO 1-0
FOLIGNO: Meniconi, Ramilli, Impedovo (21’ st Kulli), Toma, Cirelli, Materazzi, Piccotti (44’ st Zapponi), Poli, Rossi (42’ st Fuso), Giannò, Pagliarini. A disp.: Manni, Aisa, Coccia, Fioretti, Betti, Martelli. All.: Acciarresi.
PONTEVECCHIO: Bagnetti, Vinciarelli, Cecchini, L. Regni, Cipriani (10’ st Tropini), Binaglia, Passeri, Gaggi (44’ st Falcinelli), Barboni, Margaritelli, Afferi (25’ st Lesandrelli). A disp.: Chiodi, G. Regni, Spulcia, Nenci. All.: M. Martinetti.
ARBITRO: Vitali di Perugia.
MARCATORI: 29’ pt aut. Bagnetti (F).

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *