Anche da Campitello si torna con il bottino pieno (2-1)

Mezz’ora positivissima in cui arrivano due gol, poi un secondo tempo troppo improntato alla gestione e il Campitello accorcia le distanze, ma non basta la generosità ai locali. Il Foligno torna dalla trasferta di Terni con altri tre punti, alla fine meritati, arrivati dopo un match combattuto, in cui i bianco-azzurri hanno avuto il comando delle operazioni ma con il neo di aver fatto rientrare in corsa i ragazzi di Laureti. Missione comunque compiuta.
LA SFIDA – Foligno che comincia abbastanza bene, con aggressività, prendendo subito il pallino del gioco. Il primo pericolo portato alla porta di Scorteccia è al 7’, con Cascianelli che in percussione centrale scaglia un forte tiro, smorzato dalla difesa e deviato in angolo. Gli uomini di Armillei sono determinati a indirizzare la sfida in proprio favore e al 13’ riescono già a sbloccarla. Il gol è un gioiello di Nico Biviglia, pescato da corner da Cavitolo fuori area, intorno ai 20 metri, tutto solo: fendente di sinistro a mezz’altezza e nessuno scampo per Scorteccia (0-1). La reazione locale non c’è e il Foligno ha gioco facile nel controllare la situazione per sferrare un nuovo colpo: succede al 28’, quando dal limite Gjinaj batte una punizione su cui la barriera si apre rendendo così vulnerabile il portiere ternano (0-2). Campitello che fatica a tornare in gara, mentre i bianco-azzurri evitano inutili rischi. Nel recupero (47’), però, va di lusso, perché Donati, avviato in area da un pallone scodellato al limite, non ci crede abbastanza (forse pensando di essere in fuorigioco): poteva presentarsi solo davanti a Roani. Dopo il buon primo tempo, però. i Falchi non replicano nella ripresa. L’atteggiamento è di quelli che non piacciono al tecnico Armillei: si bada troppo a gestire. A dire il vero la palla gol per lo 0-3 ci sarebbe, ma al 6’ Gjinaj, dopo aver rubato palla a Gregorio Soli, invece di servire al centro il liberissimo Cascianelli prova di forza la conclusione personale che si perde sopra la traversa. Il Campitello non è che crei chissà quali patemi: i rosso-blù si dimostrano volenterosi e frizzanti, ma a parte un diagonale strozzato di Donati (12’) trovato in area da uno spiovente dalla tre-quarti, da registrare per i locali c’è poco. Il Foligno, dal canto suo, appare un po’ lezioso e poco cattivo per andare a chiuderla, pur avendo tutto sotto controllo, ma al 35’ ecco l’episodio che dà linfa agli uomini di Laureti: pallone buttato avanti verso l’area dall’out sinistro, spizzata di Bellini per il guizzo di Domiziani che aggancia davanti a Roani e la mette sul primo palo (1-2). Si prospetterebbe un finale di sofferenza, ma l’unico tentativo del Campitello è poco dopo il gol, al 36’, con Brunetti che in mischia allarga troppo il mirino del diagonale. Insomma, al Foligno basta mezz’ora per fare bottino pieno.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Sembrava una partita chiusa, ma gli abbiamo permesso di riaprirla. Nel calcio bisogna giocare fino alla fine e noi nel secondo tempo non l’abbiamo fatto. Abbiamo pensato troppo a gestire, mentre ai miei avevo detto di andare a cercare il 3-0. Ripresa abbastanza negativa, mentre siamo andati bene nel primo tempo. Non mi è piaciuto l’atteggiamento».

CAMPITELLO – FOLIGNO 1-2
CAMPITELLO: Scorteccia, Rosati (36’ st Brunetti), Brugnoletti, Federici, Bigi, De Souza (38’ pt Gr. Soli), Gi. Soli (24’ st Perotti), Candelori (1’ st Domiziani), Donati, Bellini, Silvestri (42’ st Trippanera).
A disp.: Listanti, Petacchiola. All.: Laureti
FOLIGNO: Roani, Ziarelli, Pagliarini, Biviglia, Petterini, Acciarresi, Gjinaj, Agostini (24’ st Gentili), Braccalenti, Cavitolo (28’ st Iachettini), Cascianelli (17’ st Toma).
A disp.: Palanca, Montanari, Bucciarelli, Giabbecucci. All.: Armillei
ARBITRO: Di Loreto di Terni (Margheriti di Terni – Proietti di Terni).
MARCATORI: 13’ pt Biviglia (F), 28’ pt Gjinaj (F), 35’ st Domiziani (C).
NOTE: partita giocata in assenza di pubblico. Ammoniti: Braccalenti (F), Donati (C). Angoli: 0-9. Recupero: 2’ pt e 3’st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *