Anche l’Under 19 può gridare: siamo noi i campioni regionali !!!!

Se a inizio anno qualcuno avesse detto a Simone Acciarresi che alla fine della stagione la sua Under 19 sarebbe stata campione regionale probabilmente il tecnico bianco-azzurro lo avrebbe preso per pazzo. Invece, giornata dopo giornata, allenamento dopo allenamento, vittoria dopo vittoria, i giovani Falchetti hanno messo da parte “legna per l’inverno”, come più volte gli ha ripetuto il loro tecnico. Così siamo arrivati a questo: a un fantastico titolo di campione regionale A1 Juniores. Un successo tanto bello quanto inaspettato. La sconfitta immeritata e condita di polemiche nello scontro diretto di qualche tempo fa con la Narnese non ha incrinato le certezze di un gruppo che ha fatto della coesione, dello stare insieme, del sacrificio e dell’umiltà il proprio marchio di fabbrica. Il 4-0 sul San Sisto di oggi pomeriggio regala al Foligno (che già l’anno scorso aveva vinto sia con la prima squadra che con l’Under 19) un altro titolo in questa bellissima stagione.
LA SFIDA – I Falchetti scendono in campo determinati, mentre il San Sisto non ha nulla da chiedere. La differenza di motivazioni si vede. Solo che il Foligno per segnare ci mette parecchio. Toma e Poli sbattono rispettivamente contro il palo e la traversa, mentre il portiere Henunko sbarra la strada a Piccotti. È proprio quest’ultimo però a trovare i guizzi giusti per la vittoria. Al 32’ disimpegno sbagliato del San Sisto che avvia la percussione di Toma; Giannò in girata chiama in causa ancora Heunko, ma Piccotti stavolta non fallisce il tap in sul pallone vagante. Il raddoppio a inizio ripresa: sulla sinistra parte ancora Piccotti, che resiste a una carica avversaria, si accentra e del limite di destro realizza il 2-0. Ormai la sfida è indirizzata: Fedeli di forza su azione da corner e poi subito dopo Martelli arrotondano il risultato. È la vittoria che regala il campionato regionale.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Simone Acciarresi: «Se abbiamo fatto un miracolo? Diciamo di sì, via. Magari abbiamo iniziato tra qualche incertezza, ma il lavoro, sia quello in campo che societario, ha pagato. Siamo riusciti a creare un gruppo di ragazzi seri, con anche ottime qualità tecniche, ovviamente. Abbiamo vinto forse perché siamo stati più continui. Vero che abbiamo perso gli scontri diretti contro la Narnese, il nostro avversario, ma quelle sconfitte ci hanno dato ancora più consapevolezza. Una dedica? Ovviamente alla mia compagna Francesca. Quando ho accettato di allenare la Juniores in più era anche in procinto di nascere mia figlia. Il calcio spesso ti costringere a togliere tempo agli affetti ed è per questo che il mio pensiero va a lei».

SAN SISTO – FOLIGNO 0-4
SAN SISTO: Heunko (1’ st Chiucchiù), Barjamaj, Casavecchia, De Bonis (25’ st Marzocco), Vivacqua (1’ st Gallastroni), Susta, Pierucci, Paradisi, Antognoni, Assal, Cavallini (18’ st Aguilera). A disp.:, Hassan. All. Mirabelli.
FOLIGNO: Meniconi, Ramilli (11’ st Impedovo), Rossi (25’ st Zapponi), Fiki (11’ st Aisa), Cirelli, Materazzi, Piccotti, Toma (27’ st Betti), Fedeli, Giannò (20’ st Martelli), Poli. A disp.: Manni, Pagliarini, Tempesta, Kulli. All.: Acciarresi.
ARBITRO: Guerra di Gubbio
MARCATORI: 32’pt e 6’st Piccotti, 25’st Fedeli, 26’st Martelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *