news

Foligno-Sangiovannese: i precedenti

Un bilancio in attivo, con 6 vittorie a 4 per quanto riguarda le gare in casa. Dopo un lungo digiuno in fatto di successi (addirittura dal 1970/71), la scorsa stagione i Falchi di Armillei hanno battuto la Sangiovannese per 3-0, grazie alla doppietta di Maurizio Peluso e al sigillo di Davide Arras. Una vittoria che è andata ad interrompere la striscia positiva toscana di quattro affermazioni in 5 incroci.

FOLIGNO-SANGIOVANNESE: I PRECEDENTI (dati tratti dal libro “Foligno Calcio la Squadra del Cuore” di A. Bianchini)

STAGIONE CAMPIONATO PRECEDENTE
1939/40 SERIE C FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-0
1942/43 SERIE C FOLIGNO-SANGIOVANNESE 3-0
1966/67 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-0
1967/68 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-0
1969/70 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-1
1970/71 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 2-1
1973/74 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 0-1
1997/98 NAZ. DILETTANTI FOLIGNO-SANGIOVANNESE 0-0
1998/99 NAZ. DILETTANTI FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-2
2014/15 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 1-2
2015/16 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 2-3
2019/20 SERIE D FOLIGNO-SANGIOVANNESE 3-0

Con la Sangiovannese arbitra Cardella

Di seguito il programma completo delle formazioni agonistiche del Foligno: Calcio.

  • CAMPIONATO SERIE D girone E, 1a giornata: FOLIGNO CALCIO – SANGIOVANNESE domenica 27 settembre 2020 ore 15.00, stadio comunale “Enzo Blasone” (Via Monte Cucco – Foligno). ARBITRO: Costantino Cardella di Torre del Greco (nella foto); assistenti: Agostino De Santis di Campobasso, Matteo Quici di Campobasso.

Juniores Nazionale, che inizio di campionato: subito derby con Perugia, Tiferno e Cannara

Dopo quello di Serie D, ecco anche il calendario della Juniores nazionale. Per il Foligno sarà un inizio con il botto, perché ci sarà subito la sfida in casa del Perugia, poi al “Blasone” la Tiferno e quindi ancora derby, a Cannara. Un inizio insomma bello tosto per i ragazzi di Cioccolini, inseriti nel girone G con squadre, oltre che umbre, toscane e laziali.

La nuova stagione per le formazioni Under 19 dei club della quarta serie italiana (alle quali si aggiungono le cinque di Lega Pro fuori classifica) inizierà il 10 ottobre con la fase regolare: il girone d’andata terminerà il 9 gennaio, ritorno al via il 16 dello stesso mese con conclusione fissata al 17 aprile prossimo.

Nel corso delle ventisei giornate si giocherà un solo turno infrasettimanale (mercoledì 25 novembre per l’8ª), mentre la 24ª è anticipata a venerdì 2 aprile per le festività pasquali. Due le soste previste: dal 26 dicembre al 2 gennaio per le festività natalizie e dal 13 al 19 marzo per gli impegni della Rappresentativa Serie D alla Viareggio Cup.

Al termine della fase regolare scatterà quella finale per l’assegnazione del titolo nazionale, punto in cui entreranno in gioco anche le migliori classificate nei campionati regionali di categoria in Sardegna e Sicilia.

Giorn.GARADATAORARIO
1PERUGIA-FOLIGNO10 ottobre15.30
2FOLIGNO-TIFERNO LERCHI17 ottobre15.30
3CANNARA-FOLIGNO24 ottobre15.30
4FOLIGNO-MONTESPACCATO31 ottobre14.30
5PIANESE-FOLIGNO7 novembre14.30
6FOLIGNO-TEAM NUOVA FLORIDA14 novembre14.30
7TRESTINA-FOLIGNO21 novembre14.30
8FOLIGNO-FOLLONICA GAVORRANO25 novembre14.30
9SINALUNGHESE-FOLIGNO28 novembre14.30
10FOLIGNO-RIETI5 dicembre14.30
11FOLIGNO-MONTEROSI12 dicembre14.30
12FLAMINIA-FOLIGNO19 dicembre14.30
13FOLIGNO-VIS ARTENA9 gennaio 202114.30
14FOLIGNO-PERUGIA16 gennaio14.30
15TIFERNO LERCHI-FOLIGNO23 gennaio15.00
16FOLIGNO-CANNARA30 gennaio15.00
17MONTESPACCATO-FOLIGNO6 febbraio15.00
18FOLIGNO-PIANESE13 febbraio15.00
19TEAM NUOVA FLORIDA-FOLIGNO20 febbraio15.30
20FOLIGNO-TRESTINA27 febbraio15.30
21FOLLONICA GAVORRANO-FOLIGNO6 marzo15.30
22FOLIGNO-SINALUNGHESE20 marzo15.30
23RIETI-FOLIGNO27 marzo15.30
24MONTEROSI-FOLIGNO2 aprile16.00
25FOLIGNO-FLAMINIA10 aprile16.00
26VIS ARTENA-FOLIGNO17 aprile16.00

Per il reparto avanzato arriva Simone Mancini

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica di aver raggiunto l’accordo per la stagione sportiva 2020/21 con l’attaccante Simone Mancini. Classe 1999, viene dal Pescara Delfino, società con cui ha recentemente rescisso il contratto.
La Società è felice di dare il benvenuto a Simone!

LA SCHEDA
NOME: Simone
COGNOME: Mancini
DATA DI NASCITA: 07/01/1999
LUOGO DI NASCITA: Latina (LT)
RUOLO: attaccante

CARRIERA

STAGIONECATEGORIASQUADRAPRESENZERETI
Gen. 2020SERIE A (Malta)HIBERNIANS1
2019/2020SERIE BPESCARA
2018/2019SERIE CA.J. FANO6
2017/2018S.G. – PrimaveraPESCARA2111
2016/2017S.G. – PrimaveraPESCARA256
2015/2016S.G.JUVENTUS296
2014/2015S.G.JUVENTUS1

Il precampionato finisce con il 2-1 all’Orvietana

Con il 2-1 sull’Orvietana va in archivio il precampionato 2020/21 del Foligno: da domenica prossima, infatti, è tempo di Serie D e si giocherà per i tre punti. Quella con gli uomini di Ciccone è stata un po’ la prova generale per i Falchi in vista dell’esordio con la Sangiovannese. I bianco-azzurri, privi dell’ultimo arrivato Aldrovandi, hanno cercato allora di provare il più possibile i movimenti, in particolare offensivi, anche andando incontro a qualche errore di troppo, buttando avanti a volte palloni in maniera frettolosa. Foligno che ha manovrato (anche con un po’ di confusione, come ha ammesso il mister), cercando di affrettare la confidenza con il campo e con le giocate; l’Orvietana si è rivelata un avversario tenace con qualche bello spunto.
LA SFIDA – Nel primo tempo sono i Falchi a fare e disfare, trovando due gol e facendosene uno da soli. Le reti, bellissime, portano la firma di Zerbo e Broso. La prima, al 10’, è una spettacolare semirovesciata a centro area dell’ex Fermana su cross di Giannò; la seconda, al 45’, uno spunto personale di Broso che vince un contrasto aereo in area, con un paio di finte si libera dell’avversario, si accentra e scarica alle spalle di Perquoti. In mezzo, al 16’, c’era stato il pareggio dell’Orvietana, arrivato a causa di un’autorete di Bocci: il difensore, pressato alle spalle da Keita, appoggia indietro un po’ troppo forte per Meniconi, il quale non riesce ad addomesticare il pallone che scorre, sbatte sul palo e si infila in rete. Sull’1-1 non si è visto tantissimo, con il Foligno che ha tentato di gestire il pallone sbagliando tanto, non trovando le giuste misure, mentre gli avversari hanno mantenuto con ordine il campo provando anche a farsi vivi. Secondo round con i padroni di casa pericolosi in avvio: al 3’ sfonda Settimi sul lato corto dell’area, passaggio al centro per Broso che di sinistro impatta male e la sfera manca il bersaglio; poco dopo, invece, Nuti di testa (6’) sfiora il 3-1 su cross di Sanseverino da azione d’angolo. Orvietana invece che risponde in maniera molto insidiosa con Regis per due volte e in entrambe le occasioni è Roani a dire di no: al 10’ ottimo il riflesso sottomisura sul colpo di testa dell’attaccante ospite, che poi ci riprova anche al 20’ con una girata in corsa su cross dalla sinistra, ma anche questo tentativo è neutralizzato. Per il resto, Falchi (cambiati di fisionomia con la girandola delle sostituzioni) che hanno un buon possesso, preciso ed ordinato, ma senza grossi affondi né ulteriori rischi. Termina così questo lungo precampionato: ora non resta che fare sul serio.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Non mi è piaciuto l’atteggiamento della squadra nel primo tempo. Abbiamo fatto troppa confusione, sia tecnico-tattica che nello stare in campo. Questo non significa che faremo rivoluzioni, ma dovremo migliorare nell’organizzazione e nel movimento. Nella ripresa ho visto buone cose, nonostante due-tre situazioni pericolose da parte loro. I gol di Broso e Zerbo? Speriamo siano di buon auspicio per l’inizio del campionato».

FOLIGNO – ORVIETANA 2-1
FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi (1’ st Roani); Bocci (1’ st Colarieti), Nuti, Dondoni (23’ st Dell’Orso), Giannò (13’ st Rossi); Fondi, Sanseverino, Giabbecucci (1’ st Settimi); Marianeschi (1’ st Fiki); Broso (20’ st Piancatelli), Zerbo (20’ st Di Nicola).
A disp.: Pomerani, Chiucchiù, Piermarini. All.: Armillei.
ORVIETANA (4-1-4-1): Perquoti (1’ st Kanazawa); Lanzi (1’ st Biancalana), Schiavon, Annibaldi (36’ st Lombardelli), Flavioni (6’ st Bianco); Grezzana Rubio; Vicaroni (36’ st Fastella), Proietti (33’ st Sulimani), Guazzaroni (13’ st Tatta), Keita (20’ st Marsili); Regis. A disp.: Cotigni. All.: Ciccone.
ARBITRO: Mancini di Foligno.
MARCATORI: 10’ pt Zerbo (F), 16’ pt aut. Bocci (O), 45’ pt Broso (F).

Esordio in casa con la Sangiovannese, poi derby con Tiferno e Cannara

Sarà la Sangiovannese la prima avversaria del Foligno nel campionato di Serie D 2020/21. La gara si giocherà domenica prossima alle ore 15.00 allo stadio “Enzo Blasone”. Poi per i Falchi due derby umbri: alla 2a si va a Città di Castello contro la Tiferno Lerchi degli ex Peluso e Gorini; alla 3a invece a Foligno arriverà il Cannara.

Quattro i turni infrasettimanali: 2, 23 e 6 gennaio per il girone di andata; 1 aprile per il ritorno. Le soste sono previste il 27 dicembre, 3 gennaio (feste natalizie) e 14 marzo (Torneo di Viareggio).

IL CALENDARIO

Giorn.GARADATAORARIO
1FOLIGNO-SANGIOVANNESE27 settembreOre 15.00
2TIFERNO-FOLIGNO4 ottobreOre 15.00
3FOLIGNO-CANNARA11 ottobreOre 15.00
4GRASSINA-FOLIGNO18 ottobreOre 15.00
5FOLIGNO-LORNANO BADESSE25 ottobreOre 14.30
6MONTESPACCATO-FOLIGNO1 novembreOre 14.30
7FOLIGNO-SAN DONATO TAV.8 novembreOre 14.30
8FOLL. GAVORRANO-FOLIGNO15 novembreOre 14.30
9FOLIGNO-AQ. MONTEVARCHI22 novembreOre 14.30
10TRESTINA-FOLIGNO29 novembreOre 14.30
11FOLIGNO-SCANDICCI2 dicembreOre 14.30
12TRASTEVERE-FOLIGNO6 dicembreOre 14.30
13SINALUNGHESE-FOLIGNO13 dicembreOre 14.30
14FOLIGNO-PIANESE20 dicembreOre 14.30
15SIENA-FOLIGNO23 dicembreOre 14.30
16FOLIGNO-FLAMINIA6 gennaio 2021Ore 14.30
17OSTIA MARE-FOLIGNO10 gennaioOre 14.30
18SANGIOVANNESE-FOLIGNO17 gennaioOre 14.30
19FOLIGNO-TIFERNO24 gennaioOre 14.30
20CANNARA-FOLIGNO31 gennaioOre 14.30
21FOLIGNO-GRASSINA7 febbraioOre 14.30
22LORNANO BADESSE-FOLIGNO14 febbraioOre 14.30
23FOLIGNO-MONTESPACCATO21 febbraioOre 14.30
24SAN DONATO TAV.-FOLIGNO28 febbraioOre 14.30
25FOLIGNO-FOLL. GAVORRANO7 marzoOre 14.30
26AQ. MONTEVARCHI-FOLIGNO21 marzoOre 14.30
27FOLIGNO-TRESTINA28 marzoOre 15.00
28SCANDICCI-FOLIGNO1 aprileOre 15.00
29FOLIGNO-TRASTEVERE11 aprileOre 15.00
30FOLIGNO-SINALUNGHESE18 aprileOre 15.00
31PIANESE-FOLIGNO25 aprileOre 15.00
32FOLIGNO-SIENA2 maggioOre 15.00
33FLAMINIA-FOLIGNO9 maggioOre 16.00
34FOLIGNO-OSTIA MARE16 maggioOre 16.00

Per la difesa un nuovo Falchetto: arriva Simone Aldrovandi

FOLIGNO CALCIO SSDARL comunica di aver raggiunto l’accordo con il difensore Simone Aldovrandi per la stagione sportiva 2020/21. Il giocatore viene dalla vittoria del campionato di D con il Mantova, società in cui ha militato nelle ultime tre annate. Nel suo curriculum 15 presenze in Serie B, 37 in Serie C e 44 in Serie D.

NOME: Simone
COGNOME: Aldrovandi
DATA DI NASCITA: 02/04/1994
LUOGO DI NASCITA: Carpi (MO)
RUOLO: difensore
CARRIERA

STAGIONE CATEGORIA SQUADRA PRESENZE RETI
2019/2020SERIE DMANTOVA19
2018/2019SERIE DMANTOVA9
Dic. 2017SERIE DMANTOVA161
2017/2018SERIE CMODENA2
2016/2017SERIE CMODENA22
2015/2016SERIE BMODENA15
2014/2015SERIE CSPAL13

Il precampionato prosegue con una vittoria sull’Ellera (2-1)

Dopo le sconfitte con Cannara e Trestina il Foligno torna alla vittoria in questo precampionato: al “Blasone” battuta di misura l’Ellera (2-1), squadra che ambisce a un ruolo da protagonista nel campionato di Eccellenza regionale. Rispetto all’ultima prova, come ha detto anche il tecnico Armillei, «un passetto avanti»: si è visto sicuramente un dinamismo maggiore, specialmente nel primo tempo, e qualche idea più concreta, ma ovviamente alcuni movimenti difensivi ed offensivi sono da registrare, così come la velocità di manovra. C’è ancora tempo per migliorare, comunque.
LA SFIDA – Una partita abbastanza piacevole quella del “Blasone”. Ellera che si fa vedere per due volte in maniera insidiosa con Ardone (4’ e 6’), ma il Foligno punge in maniera più concreta al 5’: bella manovra avviata da un lancio di Settimi per Zerbo, inserimento di Fondi che serve di nuovo Zerbo, il cui diagonale è murato in angolo da Battistelli. Foligno che passa in maniera inaspettata al 12’: Fondi innesca lo scatto di Zerbo, per la verità in posizione dubbia; Gjuroski fa proseguire e l’ex Fermana tutto solo supera in pallonetto il portiere (1-0). Gli uomini di Armillei si fanno vivi anche al 17’: calcio piazzato dal vertice destro, Sanseverino crossa al centro e sul primo palo prova la zuccata Broso, con il tuffo di Battistelli che dice no. Ellera che prova a reagire, ma al 26’ i padroni di casa con una bella azione in ripartenza arrivano al raddoppio: ottimo dialogo sulla destra tra Giabbecucci e Settimi; subito palla messa al limite da quest’ultimo per Broso che stoppa, vede l’accorrente Fondi sulla sinistra e allarga proprio per il neo-capitano, appena tornato in bianco-azzurro. Conclusione perfetta e 2-0. Foligno che pare gestire abbastanza bene le cose (Meniconi blocca al 33’ un tiro forte ma centrale al volo di Pettinelli), ma al 40’ Passeri dal limite stoppa la sfera e di destro scarica alle spalle di Meniconi (2-1). Ritmi più blandi e bassi nella ripresa: la prima occasione di fatto si vede solo al 21’ ed è il Foligno a crearla: al limite sponda di Broso per Fiki, il cui destro a giro termina davvero di pochissimo sul fondo. Per il resto poco o nulla da segnalare, con ritmi abbastanza blandi e pochi spunti da ambo le parti, con i bianco-azzurri di casa che non rischiano praticamente mai; Settimi (33’) impegna invece Gazzani alla respinta sfiorando il 3-1. Resta la sensazione di aver ripreso la strada giusta, ma con ancora un discreto lavoro da fare.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Abbiamo fatto un passetto in avanti rispetto all’ultima prova. Siamo andati benino nel primo tempo, ma penso che si veda che c’è ancora da lavorare. La squadra è tutta nuova è c’è bisogno di trovare l’amalgama prima possibile. Fondi? Buona prova, aveva nelle gambe solo un tempo. Manca un difensore? Sì, anche numericamente serve un giocatore dietro: speriamo di non sbagliarlo».

FOLIGNO – ELLERA 2-1
FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi (1’ st Roani); Bocci (1’ st Colarieti), Nuti, Dondoni (1’ st Dell’Orso), Giannò (36’ st Pucci); Settimi, Sanseverino (33’ st Chiucchiù), Fondi (1’ st Fiki); Giabbecucci; Broso (23’ st Di Nicola), Zerbo (23’ st Piancatelli). A disp.: Pomerani, Ortolani, Caggiano, Piermarini. All.: Armillei.
ELLERA (4-3-3): Battistelli (32’ st Gazzani); Bazzucchi (32’ st Bayeban), Zanchi, Marconi (1’ st Ricci), Bolletta (1’ st Patrignani). Pettinelli (1’ st Rondoni), Colombi, Ubaldi (26’ st Pettinelli); Finetti, Passeri (26’ st Polidori), Ardone (34’ st Bolletta). All.: Luzi.
ARBITRO: Gjuroski di Foligno.
MARCATORI: 12’ pt Zerbo, 26’ pt Fondi (F), 40’ pt Passeri (E).
NOTE: gara iniziata in ritardo di un’ora (alle 18.00) per problema nella designazione arbitrale. Ammonito: Marconi, Ardone (E).

Una grande festa il Foligno Calcio Camp 2020!

Anche per questa stagione è andato in archivio il Foligno Calcio Camp. Nonostante le restrizioni dovute al protocollo anti-Covid19 circa 150 bambini e ragazzi hanno preso parte all’evento, organizzato grazie alla collaborazione e alla sinergia tra Foligno Calcio e A.S.D. Fulginium, entrambe facenti parte della Juventus Academy, uniche in Umbria. Una ripartenza vera, in tutti i senti. Il campus, che si è svolto allo stadio “Enzo Blasone”, è servito infatti a tanti bambini per riprendere confidenza con il pallone dopo tanto tempo, mentre per altri è stato un utile modo per avviarsi all’attività per la prima volta. Aspetto sportivo ma non solo (va sottolineato che il campus era anche gratuito), perché questa è stata anche l’occasione per tornare a rivedere gli amici sul rettangolo verde, socializzare e relazionarsi con gli altri, ovviamente nel rispetto delle normative vigenti. Per il quarto anno di fila, insomma, una bellissima festa. Un ringraziamento particolare ovviamente agli sponsor per la loro attiva partecipazione. Appuntamento al prossimo anno!

Foligno giù di tono nel giorno della riapertura del “Blasone” (0-2)

Dopo 188 giorni il “Blasone” ha riaperto le porte al pubblico: i tifosi presenti (distanziati secondo i protocolli anti-Covid19) hanno avuto modo di riabbracciare i loro Falchi, seppur in un test amichevole, terminato con una sconfitta per 2-0 contro il Trestina. Senza Marianeschi (influenzato, ma nessuna paura: test già fatti e negativi) e il neo arrivato Fondi, il Foligno non ha offerto una prestazione positiva, peccando in precisione nella costruzione del gioco e comunque apparendo appannato, giù di tono. Ne è scaturita una prova incolore, senza sussulti. Prossimo test che vedrà i bianco-azzurri di scena sempre al “Blasone”, sabato prossimo (12 settembre) contro l’Ellera, squadra di Eccellenza, alle ore 17.00.
LA CRONACA – Prima frazione decisamente poco entusiasmante da parte degli uomini di Armillei, che chiudono sotto per 2-0 al cospetto di un avversario in palla, organizzato e cinico. La squadra di Bonura, infatti, passa già al 5’ con una punizione di Khribech, ottenuta per un fallo un po’ ingenuo di Nuti. Raddoppio che arriva in chiusura (41’) anche per colpa della sfortuna, perché il portiere Meniconi, bravo a stoppare Khribech che gli si era presentato davanti tutto solo, nel contrasto a terra perde il pallone che schizza lateralmente e Lignani insacca la porta vuota. In mezzo si è visto un Foligno volenteroso, ma poco preciso. Il Trestina è riuscito a neutralizzare le offensive bianco-azzurre in maniera efficace. Poco lavoro, infatti, per l’ex Mazzoni: al 29’ è centrale il calcio piazzato di Giabbecucci, mentre al 35’ non è troppo impegnativo il diagonale di un caparbio Colarieti. L’occasione migliore del Foligno è arrivata però al 37’, quando una palla recuperata dalla tre-quarti e una bella azione di prima al limite di fatto ha messo Zerbo a tu per tu con il portiere in posizione invidiabile, ma l’attaccante palermitano ha strozzato troppo il sinistro, uscito sul fondo.
Nella ripresa Armillei inizialmente passa al 4-3-3 con l’ingresso di Di Nicola, ma il Trestina controlla ancora agevolmente le iniziative dei Falchi. Anzi, al 10’ i bianco-neri sono ancora pericolosi, colpendo la parte alta della traversa con Della Spoletina su spiovente di Khribech. Foligno che non riesce praticamente mai a farsi vedere dalle parti dell’area avversaria: abbastanza velleitari i tentativi di Broso (5’, zuccata alta) e Nuti (12’), che non riesce a incrociare di testa su pallone scodellato da Zerbo. Per il resto padroni di casa apparsi a corto di idee e anche di fiato.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Abbiamo fatto dei passi indietro rispetto alle prestazioni precedenti. Tanta buona volontà, ma ci fermiamo a quello. Oggi c’è stata tanta confusione. Non riuscivamo a uscire da dietro, nella zona intermedia tra la difesa e il centrocampo; loro erano attenti ed organizzati e non ci permettevano le giocate. Ci stanno anche prove come questa per una squadra come la nostra che è in fase di costruzione. Poco incisivi in attacco? Li abbiamo serviti male. Ripeto, eccetto la circolazione di palla semplice avevamo grosse difficoltà tra le linee. Dobbiamo muoverci di più sulla tre-quarti. Abbiamo fatto male. Eravamo lenti e compassati, loro molto più brillanti di noi. Dobbiamo crescere velocemente».

FOLIGNO – TRESTINA 0-2
FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi (1’ st Roani); Colarieti (26’ st Pomerani), Dell’Orso (22’ st Dondoni), Nuti, Giannò (26’ st Rossi); Settimi (1’ st Di Nicola), Sanseverino (26’ st Settimi), Giabbecucci (36’ st Piermarini); Fiki (36’ st Chiucchiù); Broso (43’ st Caggiano), Zerbo (26’ st Piancatelli). A disp.: Ortolani, Korriku. All.: Armillei.
TRESTINA (4-3-3): Mazzoni (23’ st Migni); Convito (1’ st Fumanti), Della Spoletina (32’ st Xhafa), Cenerini (32’ st Longobardi), Caruso; Lignani (1’ st Bicchiarelli), Gori (23’ st Cesarini), Gabellini; Khribech (23’ st Nicoletti), Bigarelli (36’ pt Botteghi), Mariucci (18’ st Giuliani). A disp.: Essoussi. All.: Bonura.
ARBITRO: Possanzini di Foligno.
MARCATORI: 5’ pt Khribech, 41’ pt Lignani (T).