Foligno Calcio è salvo. 2-2 in casa Flaminia Calcio

COMUNICATO STAMPA 9

13/6/2021

 33° giornata del campionato serie D-girone E

Flaminia Calcio-Foligno Calcio – 2-2

FLAMINIA CALCIO (4-3-3): Opara, Massaccesi (21’st Giovannetti) , Barduani, Ortenzi (1’st Mignone) ,Guadalupi (21’pt Traditi) , Fè (29’st Scardala), Staffa, Sciamanna,  Cruz Da Silveira (23’st Ingratolli), Lazzarini, Pagliaroli. A disp.: Rizzo,  Scardala, Coracci, Mignone, Giovannetti, Carpenti, Traditi, Ingretolli, Fondi. All.: Roberto Rambaudi

FOLIGNO CALCIO (4-3-3): Marricchi, Colarieti (31’st Asllani), Bokoko (18’st Quatrana), Settimi, Aldrovandi, Bartolini (40’st Dondoni ) Piancatelli (18’st Dita) , Fondi (C), Cesario (18’st Ferri), Sanseverino, Broso. A disp.: Roani, Dondoni, Giabbecucci, Dita, Asllani, Buono, Currieri, Ferri, Quatrana. All.: Pino Murgia

ARBITRO: Molinaroli (Sez. Piacenza); ASSISTENTI: Minieri (Sez. Treviglio), Daghetta (Sez. Lecco)

RETI 23’pt Staffa, 3’st Cruz Da Silveira, 22’st Broso (rig.), 35’st Sanseverino

RECUPERO 2’pt, 3st

 

Civita Castellana- Foligno Calcio è salva. Pareggio fondamentale per i Falchetti conquistato al “Madami” di Civita Castellana (Vt) contro i padroni di casa Flaminia Calcio per 2-2.

Inizia forte il Foligno Calcio. Prima occasione da gol arriva al 2’pt con Settimi che prova il tiro in porta ma è fuori di poco a lato destro del portiere. Al 7’pt Pagliaroli passa a Barduani che dal limite prova il destro e la sfera è sopra la traversa. Varie occasioni per il Foligno Calcio: al  9’pt, dalla punizione, Sanseverino passa a Colarieti che di testa prova ad insaccare la rete e al 13’pt Broso colpisce in pieno il palo destro del portiere Opara. Momento favorevole per il Flaminia quando al 18’pt dal calcio d’angolo il tiro di Fé viene respinto dalla mischia folignate e al 19’pt passaggio da Barduani a Staffa che serve poi Sciamanna ma non ci arriva di testa. Vantaggio del Flaminia Calcio al 23’pt con il gol di Staffa su cross di Cruz  Da Silveira. Il Foligno replica ma senza successo al 31’pt con Sanseverino che da centro area tira ma la sfera ed è di poco fuori. Replicano i padroni di casa al 33′pt con  Ortenzi che dal limite prova il destro potente ma la sfera esce di poco. Due minuti dopo, al 35′pt, angolo per il Flaminia Calcio con Massaccesi che di poco piazza la sfera al lato. Ultima occasione del primo parziale è per il Foligno Calcio quando, al 40′pt, Cesario calcia  la sfera ma un prontissimo Opara in tuffo non la fa passare.

Avvio del secondo tempo a favore dei padroni di casa. Al 1’st Sciamanna si rende pericoloso con il tiro ma trova Marricchi che in tuffo difende la porta. Al 3’st Cruz Da Silveira con facilità insacca la rete dopo che con facilità riesce a superare il terzino Bokoko ed è 2-0. Al 11’st, grande parata di Opara sulla linea di porta che non fa passare il tiro di Cesario. Al 18′st angolo del Foligno Calcio ed  Opara è lì pronto a compiere la parata.  Al 23’st Broso viene atterrato  in area e per l’arbitro è rigore che, poco dopo, Broso trasforma in gol, ed è 2-1. Al 33′st, dalla destra, Settimi è l’autore di un gran lancio che Staffa salva sulla linea. Al 35′st punizione dalla destra di Sanseverino che dalla distanza colpisce la traversa e la palla entra in rete e i Falchetti raggiungono il pareggio, 2-2.

INTERVISTE

Mister Pino Murgia

  “La salvezza era fondamentale e per come si era messa la partita sembrava rimandata. Siamo partiti molto bene e potevamo passare in vantaggio perché sul punteggio di 0-0 abbiamo avuto varie occasioni non sfruttate bene. Di contro, gli avversari, sono stati bravi a finalizzare la loro prima vera occasione. I nostri ragazzi non si sono demoralizzarti neanche dopo il 2° gol e sono stati bravissimi a rimanere concentrati per raggiungere il pareggio e la tanto voluta salvezza. Dal Foligno Calcio sono stato chiamato 3 giorni fa e in questo pochissimo tempo ho potuto solo trasmettere la mia determinazione tipica dei sardi  e la voglia di lottare fino alla fine”.

Capitano Filippo Fondi

“ Il risultato di oggi è stata una vera liberazione. La stagione è stata travagliata e infinita. Il risultato e il piazzamento in classifica è ciò che meritavamo per aver dato tutto noi stessi e per esser riusciti a gestire i vari cambi societari. Siamo stati sempre un gruppo unito e questo ci ha aiutato a raggiungere la salvezza. Voglio ringraziare le persone che dall’inizio della stagione non ci hanno mai abbandonato:  Daniele Grillini, allenatore dei portieri; Marco Mengoni, preparatore atletico; Giacomo Impedovo, team Manager; Alessio Biagetti, fisioterapista, oltre ai giocatori che a malincuore sono andati via, Marianeschi, Zerbo e Mancini”.

 

 

 

 

Tags:, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *