Il precampionato prosegue con una vittoria sull’Ellera (2-1)

Dopo le sconfitte con Cannara e Trestina il Foligno torna alla vittoria in questo precampionato: al “Blasone” battuta di misura l’Ellera (2-1), squadra che ambisce a un ruolo da protagonista nel campionato di Eccellenza regionale. Rispetto all’ultima prova, come ha detto anche il tecnico Armillei, «un passetto avanti»: si è visto sicuramente un dinamismo maggiore, specialmente nel primo tempo, e qualche idea più concreta, ma ovviamente alcuni movimenti difensivi ed offensivi sono da registrare, così come la velocità di manovra. C’è ancora tempo per migliorare, comunque.
LA SFIDA – Una partita abbastanza piacevole quella del “Blasone”. Ellera che si fa vedere per due volte in maniera insidiosa con Ardone (4’ e 6’), ma il Foligno punge in maniera più concreta al 5’: bella manovra avviata da un lancio di Settimi per Zerbo, inserimento di Fondi che serve di nuovo Zerbo, il cui diagonale è murato in angolo da Battistelli. Foligno che passa in maniera inaspettata al 12’: Fondi innesca lo scatto di Zerbo, per la verità in posizione dubbia; Gjuroski fa proseguire e l’ex Fermana tutto solo supera in pallonetto il portiere (1-0). Gli uomini di Armillei si fanno vivi anche al 17’: calcio piazzato dal vertice destro, Sanseverino crossa al centro e sul primo palo prova la zuccata Broso, con il tuffo di Battistelli che dice no. Ellera che prova a reagire, ma al 26’ i padroni di casa con una bella azione in ripartenza arrivano al raddoppio: ottimo dialogo sulla destra tra Giabbecucci e Settimi; subito palla messa al limite da quest’ultimo per Broso che stoppa, vede l’accorrente Fondi sulla sinistra e allarga proprio per il neo-capitano, appena tornato in bianco-azzurro. Conclusione perfetta e 2-0. Foligno che pare gestire abbastanza bene le cose (Meniconi blocca al 33’ un tiro forte ma centrale al volo di Pettinelli), ma al 40’ Passeri dal limite stoppa la sfera e di destro scarica alle spalle di Meniconi (2-1). Ritmi più blandi e bassi nella ripresa: la prima occasione di fatto si vede solo al 21’ ed è il Foligno a crearla: al limite sponda di Broso per Fiki, il cui destro a giro termina davvero di pochissimo sul fondo. Per il resto poco o nulla da segnalare, con ritmi abbastanza blandi e pochi spunti da ambo le parti, con i bianco-azzurri di casa che non rischiano praticamente mai; Settimi (33’) impegna invece Gazzani alla respinta sfiorando il 3-1. Resta la sensazione di aver ripreso la strada giusta, ma con ancora un discreto lavoro da fare.

Queste le dichiarazioni del tecnico del Foligno Antonio Armillei al termine del match: «Abbiamo fatto un passetto in avanti rispetto all’ultima prova. Siamo andati benino nel primo tempo, ma penso che si veda che c’è ancora da lavorare. La squadra è tutta nuova è c’è bisogno di trovare l’amalgama prima possibile. Fondi? Buona prova, aveva nelle gambe solo un tempo. Manca un difensore? Sì, anche numericamente serve un giocatore dietro: speriamo di non sbagliarlo».

FOLIGNO – ELLERA 2-1
FOLIGNO (4-3-1-2): Meniconi (1’ st Roani); Bocci (1’ st Colarieti), Nuti, Dondoni (1’ st Dell’Orso), Giannò (36’ st Pucci); Settimi, Sanseverino (33’ st Chiucchiù), Fondi (1’ st Fiki); Giabbecucci; Broso (23’ st Di Nicola), Zerbo (23’ st Piancatelli). A disp.: Pomerani, Ortolani, Caggiano, Piermarini. All.: Armillei.
ELLERA (4-3-3): Battistelli (32’ st Gazzani); Bazzucchi (32’ st Bayeban), Zanchi, Marconi (1’ st Ricci), Bolletta (1’ st Patrignani). Pettinelli (1’ st Rondoni), Colombi, Ubaldi (26’ st Pettinelli); Finetti, Passeri (26’ st Polidori), Ardone (34’ st Bolletta). All.: Luzi.
ARBITRO: Gjuroski di Foligno.
MARCATORI: 12’ pt Zerbo, 26’ pt Fondi (F), 40’ pt Passeri (E).
NOTE: gara iniziata in ritardo di un’ora (alle 18.00) per problema nella designazione arbitrale. Ammonito: Marconi, Ardone (E).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *