Juniores Nazionale: il Foligno colpisce 3 pali e deve cedere alla Tiferno (1-2)

Una Juniores particolarmente sfortunata cade per 2-1 al “Blasone” contro la Tiferno nella prima gara “vera”, dopo la vittoria di sabato scorso con il Perugia fuori classifica. Si parlava di cattiva sorte perché in effetti i Falchetti hanno centrato ben tre legni nella gara di oggi, che pure non è stata giocata male. Cinici gli ospiti che sfruttano al meglio alcune topiche difensive e portano a casa i tre punti
LA SFIDA – Parte bene il Foligno: buon palleggio e buona personalità. All’ 11’ arriva anche la prima clamorosa palla-gol: Qerimi in una strepitosa azione personale sul lato corto destro dell’area entra nei 18 metri, mette al centro dove Bertini devìa sottomisura, con la palla che sbatte sulla traversa e poi rimbalza sulla riga (o dentro?). Bianco-azzurri che appaiono più convinti e al 19’ sfiorano ancora il vantaggio, con Carducci che si mette in proprio sulla sinistra, entra in area me è costretto a defilarsi ed esplode il sinistro, allargando però troppo l’angolo di mira verso il secondo palo. Passano i minuti e la Tiferno prende confidenza con la gara: al 30’ infatti è miracoloso Pallotta, che, su un pallone calciato da corner, neutralizza prima sulla zuccata di Torcolacci e poi in tuffo sul tentativo a botta sicura di Signate. Il gol ospite però è rimandato di pochi istanti. Dal nuovo corner la sfera arriva sulla trequarti a Marinelli, che scodella verso il limite; un liscio difensivo “smarca” Spertilli che non se lo fa dire due volte e calcia forte superando Pallotta (0-1). Dopo la rete il Foligno accusa il colpo: ancora il portiere locale salva su Giulietti in azione di contropiede. Piermarini (45’) prova a scuotere i suoi cercando di piazzare un delicato destro a giro dai 30 metri, ma non centrando lo specchio. Nella ripresa i Falchetti continuano a palleggiare e a muovere la sfera, ma la Tiferno si chiude bene sulle sporadiche offensive. Al 20’, però, una palla filtra dal limite e Pucci da posizione centrale, calcia angolando bene, ma il palo dice ancora di no al Foligno. Così la Tiferno, ancora al 31’, colpisce. Nuovo svarione difensivo che permette a Signate di presentarsi prepotentemente davanti a Pallotta e di servire lateralmente Checcaglini, che deve solo spingere dentro (0-2). Nel finale almeno i padroni di casa mostrano orgoglio e voglia di non mollare: al 43’ Qerimi si libera benissimo ai 20 metri, e lascia partire un fendente che, leggermente deviato, centra il terzo legno di giornata. Solo nel recupero Tortoioli riesce a siglare il gol della bandiera. Una sconfitta tutto sommato immeritata, con gli errori commessi pagati a caro prezzo e un pizzico di sfortuna che ha colpito i Falchetti.

CAMPIONATO NAZIONALE JUNIORES, girone E, 2a giornata
FOLIGNO – TIFERNO 1-2

FOLIGNO: Pallotta, Paglialunga (34’ st Sarro), Kica, Qerimi, Currieri, Chiucchiù, Pucci (25’ st Paffarini), Korriku (34’ st Caggiano), Bertini (1’ st Bocci), Piermarini, Carducci (25’ st Tortoioli). A disp.: Posi, Giuliani, Gorgoni, Polli. All.: Grillini.
TIFERNO: Mariucci, Marinelli, Khammar, Spertilli, Polenzani, Torcolacci, Tadi (13’ st Checcaglini), Giulietti (34’ st Ezz Ahiri), Signate, Rossi, Cucchierini (8’ st Conti). A disp.: Pastore, Bianchini, Ottaviano, Castori, Masciarri. All.: Machi.
ARBITRO: Vai di Jesi (assistenti: Palmieri di Perugia – Mancini di Terni).
MARCATORI: 31’ pt Spertilli, 31’ st Checcaglini (T), 47’ st Tortoioli (F).
NOTE: ammoniti Kica (F), Tadi, Spertilli (T). Recupero: 0’ pt e 6’ st.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *